Case da sogno. Villa Cobogò.

Eccoci con una nuova casa da sogno: Casa Cobogó.

Casa Cobogó è un edificio-oasi nel tessuto urbano di San Paolo; una residenza progettata sulle infinite variazioni luminose dell’ambiente e sull’integrazione degli spazi interni con quelli esterni, per un totale di 1365 metri quadri.

Il progetto di Marcio Kogan è del 2008, nel 2011 si sono conclusi i lavori, il risultato è spettacolare!

Come potete vedere questo progetto architettonico attira lo sguardo soprattutto nelle ore serali. Le geometrie semplici, le ampie vetrate, i colori freddi accostati al verde della natura, in un giardino dai richiami orientali, creano una sensazione di quiete, un perfetto equilibrio tra moderno e antico, tra architettura e natura.

A dominare l’area esterna è il maestoso albero di jabuticabeira, stupendo!

Il progetto procede per volumi semplici, due corpi ortogonali fra loro, l’uno a tre piani, l’altro ad un solo livello (come si vede bene nella foto). I diversi materiali e colori distinguono e connotano i tre piani e le diverse funzioni abitative (giorno, notte e area benessere).

Al piano terra l’affaccio sul giardino è particolarmente fluido grazie alle grandi vetrate che danno continuità all’insieme. Le vetrate sono a tutt’altezza, al filo della facciata si allungano sul lato del corpo pluripiano, separando il soggiorno dalla veranda laterale e dal giardino.

All’ultimo piano spicca una trama moderna che amplifica i giochi di ombre e riflessioni.

Questa sorta di pizzo in 3D si arricchisce di ombre e l’effetto viene moltiplicato per tutto l’ambiente, facendo della luce stessa l’elemento principale della costruzione.

L’elemento modulare è un’opera d’arte in se stessa, ideata dall’architetto austriaco-americano Erwin Hauer che, dal 1950, progetta e realizza sculture per lo spazio architettonico.

 

Delineare spazi e giochi di luce che si possano modificare lungo il giorno, la notte e le stagioni è l’intento principale del progettista.

 

Come si vede dalla planimetrie, nel piano terra troviamo l’area giorno con ampi spazi per il relax e per la convivialità: cucina, sala da pranzo, sala tv, area barbecue e area veranda.

Nel primo piano è collocata la zona notte: tre camere da letto, bagni, cabina armadio, studio, un ripostiglio e una cantinetta per i vini.

L’ultimo piano è, invece, dedicato all’area benessere: palestra, area yoga, sauna e bagno.

Allora, che ne pensate?

Laura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>